Shooting outdoor sul tema dell’identità naturale

Buona sera a tutti. Da poco sono finalmente tornata a lavorare e finalmente sono ripresi gli shooting in collaborazione con Gemma Morandi Photography. Lo shooting di cui vi voglio parlare in questo articolo è stato però fatto a Febbraio, prima di tutti i fatti sconvolgenti legati alla diffusione del Covid. Bando alle ciance: ecco a voi “Back To The Roots”.

Il concept: Back To The Roots – shooting outdoor e identità naturale

“Qualunque opera di ricostruzione dell’identità umana che non tenga conto delle esigenze della natura, è destinata sicuramente a fallire. L’uomo è parte della natura , è un soggetto di natura e tutto ciò che viola le leggi della natura mina la stabilità del consorzio umano.”

Questo shooting è nato in realtà come progetto per un esame universitario di Gemma, la cui tematica portante era l’identità. L’idea di Gemma è stata quella di rappresentare l’identità naturale. Come leggete dal brano riportato qui sopra, abbiamo voluto concentrarci su di un concetto: l’uomo, costruendo la propria identità umana, non può dimenticarsi della natura. Identità umana ed identità naturale sono strettamente connesse in quanto l’uomo è parte integrante della natura. A maggior ragione, qualsiasi attività o modifica apportata dall’uomo sulla natura può creare problemi all’uomo stesso. Una tematica sicuramente non semplice ma che rispecchia fortemente anche il momento che stiamo vivendo: inquinamento, sfruttamento del terreno e degli animali stanno distruggendo il nostro pianeta. Noi ne siamo responsabili ed al contempo noi ne saremo anche vittime di questo passo.

Come trasporre questa tematica in uno shooting?

Una volta chiara nella nostra mente la tematica che volevamo presentare si ponevano 3 punti importanti da snocciolare. Prima di tutto bisognava capire come rendere la tematica in aspetto visivo. Abbiamo quindi pensato di mostrare una figura umana completamente immersa nella natura fino quasi a farla sembrare una sorta di spirito del luogo. Un sorta di fuga dall’umanità per connettersi al massimo con l’identità naturale.

In secondo luogo dovevamo scegliere una modella adatta al ruolo. Subito, senza nemmeno farlo apposta, sia io che Gemma abbiamo pensato alla splendida Chiara, con cui avevamo già collaborato tempo fa. Di lei ci aveva colpito, oltre la palese bellezza, la sua delicatezza ed eleganza. Inoltre riesce a bucare lo “schermo” della foto con l’intensità del suo sguardo e con la sua interpretazione. E non appena le abbiamo proposto di partecipare a questo progetto si è resa subito disponibile, facendoci un magnifico regalo.

Per ultimo bisognava selezionare una location. Pensa che ti ripensa io e Gemma siamo giunte ad una conclusione che si è rivelata perfetta. Abbiamo selezionato il parco del Fiume Strone (Le Vincellate) dove avevamo già scattato lo shooting “On The Way To Valhalla” e che ci aveva colpito per la varietà di punti interessanti al suo interno.

Il look ed il make-up

Vista la tematica ed il modo in cui volevamo affrontarla per il look ci siamo affidati a Chiara che ci ha portato questo splendido vestito bianco panna così romantico e delicato. Un semplice abito bianco per rappresentare la purezza di un animo immerso nella natura. Anche per il make-up ho voluto mantenere il filone della semplicità: un look molto naturale e luminoso per evidenziare la naturale bellezza della nostra modella.

I prodotti utilizzati

Per realizzare il make-up su Chiara ho utilizzato prodotti di MAC Cosmetics, NYX Professional Makeup, Nabla Cosmetics, Kiko Milano, Lottie London.

Lo shooting

Nel parco, come detto, c’erano vari punti molto interessanti: una piccola spiaggia su un laghettino, tanti meravigliosi alberi, foglie colorate. Inoltre, nonostante il freddo pazzesco che c’era quel giorno, abbiamo avuto la fortuna di trovare una splendida giornata con il sole ed un bel cielo sereno. Ciò ha creato delle meravigliose luci che Gemma ha saputo come sempre valorizzare rendendo gli scatti a dir poco magici. Infatti, per la prima volta, siamo riuscite a raggiungere la tipologia di scatti a cui ci ispiriamo maggiormente. Scatti a tutti gli effetti editorial ma con quel tocco di fantasy e di magia che non guasta mai: i risultati parlano da soli. Ovviamente questi risultati non ci sarebbero stati senza la magnifica Chiara che si è calata perfettamente nella tematica. Ha danzato con i rami, abbracciato i tronchi degli alberi, si è mossa leggiadra come una fata sulle foglie rosse e gialle. Si è davvero fusa con la natura e ci ha permesso di avere degli scatti (MOLTI SCATTI) uno più bello dell’altro.

Come vedere altri scatti

Se volete vedere altri scatti da questo splendido shooting per vedere la magia di cui vi parlavo (giudicherete voi), vi lascio qui di seguito i link ai nostri profili social dove potete trovarli.